Dieta pre-natalizia 10 consigli per arrivare in forma al Natale

Dieta pre-natalizia: 10 consigli per arrivare in forma al Natale

Ormai ci siamo, manca poco al tour the force gastronomico delle festività natalizie. E come ogni anno prepariamoci ai vari “Mangia, ti vedo sciupato”, “Assaggia questo, l’ho preparato per te”, proferiti da mamma, nonna o zia che hanno trascorso ore ai fornelli, cucinando una lista infinita di pietanze succulente da condividere.

Non serve fare la fame, con digiuni e diete ferree, ma qualche piccola attenzione per prepararsi al meglio alle festività natalizie.

1) No al digiuno

Pensare di tagliare calorie ed evitare gli eccessi digiunando in vista di pranzi e cenoni purtroppo non serve. Saltando i pasti incappiamo in quel fenomeno chiamato “carestia”, a seguito del quale l’organismo dopo un digiuno tende ad accumulare più grasso di deposito non appena sarà disponibile nuovamente il cibo per paura di non riceverne più. Arrivare troppo affamati, inoltre, spingerà ad abbuffarsi. Per evitare ciò, meglio non saltare i pasti, ma concedersi una colazione in linea con le nostre abitudini, degli spuntini a base di frutta e un pasto leggero a base di verdure e proteine (carne o pesce).

2) Non saltare la colazione

Una colazione equilibrata aiuta a mantenere il giusto peso perché riattiva subito il metabolismo dopo il digiuno della notte. Da molti derubricata a un caffè e via, merita di essere considerata per quel che è: uno dei pasti principali della giornata. A seconda dei gusti e delle preferenze, si possono alternare latte e fette biscottate, yogurt con frutta e cereali, o toast salati. L’importante è sempre rispettare la regola dell’equilibrio nel piatto.

3) Non dimenticare la regola dei 5 pasti

Il principio è semplice: frazionare le calorie necessarie per la giornata in tre pasti principali e due spuntini. Per spezzare la fame via libera allo spuntino di metà mattina e di metà pomeriggio da fare con frutta fresca e di stagione come mele, kiwi, pere, arancia o una spremuta. Si può alternare yogurt e frutta secca.

4) Dimezzare le porzioni

Per seguire un’alimentazione sana ed equilibrata non occorre fare grandi rinunce, basta prestare un po’ di attenzione nel limitare il consumo di alcuni alimenti come dolci e cibi troppo elaborati. A tavola, poi, possiamo dimezzare le porzioni consuete, senza eliminare del tutto alcun alimento. In alternativa possiamo suddividere le portate tra pranzo e cena: un primo con verdure a pranzo, un secondo sempre con verdure a cena.

5) Attenzione alle “calorie vuote”

Panettoni, pandori, torroni e dolciumi vari fanno già bella mostra di sé nei negozi e nei supermercati. Purtroppo, sono tutti molto ricchi di calorie: resistiamo quindi alla tentazione di cominciare a metterli in tavola già adesso.

6) Occhio agli aperitivi

Quelli organizzati all’ultimo con amici e colleghi per scambiarsi gli auguri di Natale: evitiamo stuzzichini, bibite gassate e alcolici.

7) Prediligere verdure e proteine

Per facilitare la gestione degli attacchi di fame che, in una dieta, insorgono solitamente dopo la fine del pasto, è consigliato consumare all’inizio di un pranzo o di una cena un piatto di verdure di stagione, crude o cotte. Ricchissime di fibre, queste rallentano lo svuotamento gastrico, riducono l’assimilazione degli zuccheri e dei grassi e prolungano la sensazione di sazietà. Infatti, contribuiscono a tenere a bada i picchi di glicemia, responsabili questi ultimi di una maggiore produzione da parte del pancreas dell’insulina, ovvero l’ormone della fame. È sempre bene accompagnarle a un piatto a base di proteine. Pesce, carne, uova favoriscono, infatti, la formazione di massa magra. Il pesce, in particolare, ha un elevato potere proteico e un ridotto apporto calorico. Oltre ad assicurare all’organismo Omega 3 a catena lunga, è un’ottima fonte di sali minerali. Iodio, calcio, fosforo, dunque, ma anche vitamina D, vitamina A e vitamine del gruppo B.

8) Scegliere metodi di cottura light

Piatti saporiti si ottengono anche con cotture al vapore, al forno, alla griglia, in umido o al cartoccio. Meglio evitare i fritti.

9) Bere tanta acqua

Prima di sedersi a tavola si consiglia di bere due bicchieri d’acqua: i liquidi aumentano la sensazione di sazietà, oltre ad aiutare i processi digestivi. Via libera anche a tè verde, infusi o tisane senza zuccheri, che idratano e aiutano a depurare l’organismo.

10) Fare movimento

Chi ha un abbonamento in palestra farà bene a sfruttarlo al massimo. In alternativa si può pianificare una passeggiata quotidiana di almeno 30 minuti consecutivi a passo veloce, o una mezz’oretta di jogging al parco o una pedalata. Ci sono poi i consueti espedienti, come usare le scale al posto dell’ascensore, o prendere l’autobus una fermata più in là per costringersi a camminare. Un altro classico che abbiamo imparato in lockdown è offerto dalle lezioni di fitness online, per praticare nella quiete di casa quando si ha una mezz’ora di tempo. Per bruciare calorie l’allenamento più efficace è quello aerobico, cardio e ad alta intensità.

Con questi pochi consigli possiamo arrivare in forma alle feste. Poi, ovviamente dovremo mantenere questi piccoli sforzi non vanificando tutto nell’arco di 15 giorni. Infine, ricordiamo che prima di intraprendere qualsiasi regime alimentare dietetico è sempre bene consultare un nutrizionista.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.